felicità

E vissero felici e … Contenti?

Coppie sull’orlo di una crisi di nervi.

Parliamo di amore. Non di innamoramento. Quello è solo un periodo, per altro limitato, che tendenzialmente si colloca all’inizio di una storia sentimentale. Oppure siete degli inguaribili romantici profondamente convinti che tutte le relazioni nascano sempre in questo modo?

Ebbene questo può essere considerato il primo di una lunga serie di falsi miti sulla coppia ideale e sul suo destino di eterna, immutabile, felicità con il quale continuano a confrontarsi i partners di oggi, perdendo di vista se stessi come unico termine di paragone.
Vediamo allora di sfatare i cinque luoghi comuni più diffusi sulla coppia perfetta, sciogliendo così ogni logorante dubbio di non stare veramente vivendo la favola della propria vita con il principe o la principessa giusta.

  1. Si è sempre innamorati come il primo giorno. Due persone che stanno insieme da molti anni non possono mai essere identiche a come quando si sono conosciute. Con il passare del tempo le esperienze vissute portano inevitabilmente a dei cambiamenti nelle persone e questo si riflette anche nel rapporto di coppia chiedendo ai partners di adattarsi e di trovare costantemente un nuovo equilibrio, senza per questo perdere l’interesse l’uno per l’altro.
  2. Non si litiga mai. È praticamente impossibile che due persone si trovino sempre perfettamente d’accordo su tutto. La divergenza di punti di vista stimola il confronto e la conoscenza reciproca, quando ciò non accade sorge il dubbio che uno dei due tende a conformarsi al partner annullandosi. Attenzione invece alla diversità di opinioni in merito a questioni importanti, come ad esempio il voler avere o meno un figlio, in tal caso il rischio che la relazione entri in crisi è alto.
  3. Si condivide tutto. Se da una parte è vero che quando due partners trascorrono molto tempo insieme questo consolida il loro rapporto in quanto ciò permette loro di approfondire la conoscenza reciproca e condividere esperienze che rafforzano il loro senso di complicità e unicità, dall’altra è importante che ognuno mantenga degli spazi propri in modo da apportare alla relazione nuovi contenuti attraverso la piena realizzazione della propria individualità.
  4. Non si soffre di gelosia. In una coppia, in cui i due partner sono desiderosi di stare insieme, è naturale invece il contrario. Il piacere legato al senso di unità e di interesse che una persona sperimenta quando ha una relazione sentimentale porta inevitabilmente a provare gelosia nei confronti del proprio partner, un sentimento che esiste a prescindere dalla fiducia riposta nel proprio compagno/a. La totale assenza di gelosia potrebbe invece essere la spia di un disinteresse per l’altro.
  5. Il sesso non è poi così importante, quello che conta davvero sono i sentimenti. Quando tra due partners c’è intesa e complicità questa si manifesta anche sotto le lenzuola. il sesso non rappresenta una cosa a sé stante che si possa escludere completamente dalla relazione senza correre il rischio di danneggiarla. Una coppia può essere più o meno attiva sessualmente ma la dimensione corporea viene sempre vissuta all’interno di un rapporto che funziona, a prescindere dagli anni che si hanno o da quelli in cui si sta insieme.

 

14 -e vissero felici e contenti


 

Credere troppo e confrontarsi continuamente con i luoghi comuni sulla coppia ideale non permette di vivere serenamente la propria relazione, impariamo per tanto ad essere più aperti e pronti ad accettare di trovare insieme al proprio partner il modo migliore per vivere la nostra reale storia d’amore.

 

 

Dott.ssa Cristina Pomi

————————————–

Scriveteci all’indirizzo info@apertamente.info o tramite il form qui sotto, saremo lieti di rispondere ai vostri quesiti.

Dubbi? Curiosità? Richieste su temi particolari? Scriveteci nell’area contatti e saremo lieti di rispondervi.

Nome:

E-Mail:

Messaggio:

Le mail ricevute saranno protette dal più stretto riserbo in modo da tutelarne la privacy.

AVVERTENZA:
Questa rubrica ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale.

Apertamente, rubrica di Psicologia a cura della dott.ssa Cristina Pomi e del dott. Daniele Zinghinì.