#SpazioAscolto, realizzato uno spazio di ascolto per gli anziani di Viterbo

38163549 - unrecognizable grandmother and her granddaughter holding hands.

Il Primo ottobre 2017 si è celebrata in Italia la Giornata internazionale dell’anziano, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 14 Dicembre 1990 allo scopo di “rendere omaggio al contributo di questa importante parte della popolazione, riconoscendo il valore aggiunto che gli anziani rappresentano nell’organizzazione sociale”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato una classifica dei Paesi più “vecchi” al mondo evidenziando in generale che, entro il 2050, il numero degli over 60 raddoppierà passando da 900 milioni a due miliardi, e che già entro il 2020 gli ultrasessantenni supereranno in numero i bambini di cinque anni.

La Tuscia intesa come l’intera popolazione della Provincia di Viterbo si compone per il 25,4% di ultrassessantacinquenni. Ci si aspetta quindi entro il 2020 un aumento fino al 34,8%, almeno un terzo della popolazione totale della città di Viterbo. Appare dunque naturale la preoccupazione circa le inevitabili conseguenze di questo aumento dell’età media sui servizi destinati a questa categoria così sensibile che si ritroverebbe a non ricevere sufficiente assistenza sanitaria e sociale sulle problematiche più frequenti in età avanzata come le demenze e il deterioramento cognitivo.

Soltanto attraverso una buona prevenzione primaria e secondaria oltre che un capillare intervento di promozione della salute dell’anziano attraverso interventi di sensibilizzazione e psicoeducazione sulla popolazione adulta è possibile arginare il problema. Il risultato sarà una popolazione più consapevole delle proprie risorse ma anche dei rischi dovuti a comportamenti errati e una minore spesa sanitaria nel futuro.

L’associazione ApertaMente a partire dal 2015 ha contribuito al grande obiettivo comunitario di migliorare la qualità di vita dell’anziano attuando nel territorio provinciale diversi progetti in cui sono stati coinvolti oltre 200 anziani. Le azioni che l’associazione si è impegnata a portare avanti sono state incentrate sulla sensibilizzazione dell’anziano rispetto all’invecchiamento patologico al fine di ridurre al minimo le problematiche che ne derivano. In questa prima fase di sensibilizzazione e psicoeducazione il progetto #AnzianoAttivo prevedeva la divulgazione di conoscenze, strumenti psicologici e buone pratiche utili a suscitare condotte di prevenzione verso la direzione del ben-essere. L’Associazione intende ora proseguire il proprio impegno mediante la realizzazione  dello #SpazioAscolto, uno spazio di ascolto appunto, di tipo “uno a uno” dove gli anziani potranno ricevere un primo aiuto psicologico e consigli utili per un buon mantenimento della memoria durante il processo di invecchiamento.

#SpazioAscolto, aperto a tutti gli anziani viterbesi, sarà attivo a partire dal 4 ottobre 2017 tutti i mercoledì del mese dalle ore 16:00 alle ore 18:00 presso il Centro Polivalente “La Pila” di Viterbo.

Il Presidente
Daniele Zinghinì